Come muoversi a Lisbona con i bambini: un viaggio tra i mezzi antichi e moderni della città

LisbonaLisbona si trova in una posizione collinare, eretta su sette colli, è famosa per i suoi splendidi panorami che si possono ammirare dai miradouri, dei veri e propri balconi che si affacciano sulla città.

Sviluppandosi in altezza la capitale portoghese è un continuo susseguirsi di salite e discese, ripide stradine lastricate e scalinate.

I marciapiedi sono pochi e stretti, alcuni non sono in buone condizioni, pieni di buche e con evidenti dislivelli non sono proprio l’ideale per camminare con i passeggini.

Il centro storico della città non è molto grande, ma muoversi a Lisbona a piedi con i bambini potrebbe risultare molto stancante proprio per i suoi caratteristici pendii.

La nostra organizzazione

Arriviamo a Lisbona con la macchina.

Tuk-TukNe abbiamo noleggiato una per poter organizzare il nostro viaggio on the road in Portogallo con i nostri bambini e poter esplorare oltre alla capitale i suoi dintorni: la fiabesca cittadina di Sintra e la regione dell’Estremadura, dove abbiamo prenotato il nostro appartamento.

Lisbona non è certo la città migliore per gironzolare in macchina, le strade in centro sono molto strette, un continuo sali e scendi, sono percorse dalle rotaie dei tram e poi ci sono pochi parcheggi e molto costosi.

Abbiamo posteggiato la nostra auto di fronte alla stazione ferroviaria di Santa Apolonia (capolinea della linea blu della metropolitana), lungo il porto, in un parking all’aperto al costo di 8 euro per tutto il giorno.

Tram 28Per poter usufruire della rete di trasporti pubblici abbiamo acquistato la carta ricaricabile Viva Viagem, che al costo di 0,50 centesimi più 6,15 euro per l’abbonamento giornaliero consente di viaggiare su tutti i mezzi, metro, autobus, tram (compreso il n. 28) e gli ascensori (elevador). I bambini sotto i 5 anni non pagano.

La card è acquistabile ai distributori automatici all’interno delle stazione della metropolitana.

E’ possibile usufruire anche della Lisboa Card per 24, 48 o 72 ore (in base al tempo di permanenza) e dà diritto non solo ad usufruire di tutti i trasporti pubblici, ma anche ad entrare gratuitamente in molti musei e monumenti della città.

La metropolitana di Lisbona

Per muoversi a Lisbona velocemente, anche con i bambini, il mezzo migliore è la metropolitana.

E’ costituita da quattro linee: azul (azzurra), amarela (gialla), verde e vermelha (rossa) che collegano i punti più strategici della città.

Purtroppo, però con la metrò non è possibile raggiungere tutti gli affascinanti quartieri della città, come quello di Belém e i collegamenti tra una linea e l’altra sono pochi.

AzulejosAlcune stazione della metropolitana sono decorate dalle azulejos, delle piastrelle in ceramica bianche e azzurre che raffigurano vari motivi, tra i quali scene di vita quotidiana della gente portoghese.

Noi abbiamo percorso un tragitto della linea blu che permette di collegare la zona del porto turistico agli affascinanti quartieri di Lisbona, pieni di storia e bellezze architettoniche.

Tram LisbonaLa nostra idea è quella di raggiungere questa zona e salire sui famosi tram elettrici che permettono di fare dei fantastici tour della città toccando i punti più belli e interessanti da visitare.

Con la linea blu dalla stazione Apolonia (la nostra base si partenza) ci spostiamo sulla linea verde della metropolitana per scendere, in direzione Telheiras, alla fermata Martin Moniz dove nell’omonima piazza si trova il capolinea del famosissimo tram 28.

Il tram 28

Tram-28Il modo migliore per visitare i quartieri più caratteristici di Lisbona è sicuramente quello di utilizzare i tram.

Questi piccolissimi tram degli anni ‘30 del Novecento, coloratissimi, con le panche in legno sono ormai diventati un’istituzione per i portoghesi, che li chiamano “electricos”, ed un’attrazione per i turisti che visitano la città.

Decidiamo di compiere il tragitto più lungo con il tram 28 che, al prezzo di un biglietto, compie un giro fantastico dei quartieri, della durata di circa 40 minuti toccando i luoghi più interessanti permettendo di immergersi nella tradizionale atmosfera della città.

La nostra corsa sull’electrico 28 inizia dal capolinea, in Piazza Martin Moniz, per poter prendere dei posti a sedere.

Come muoversi a LisbonaGià alla fermata troviamo un po’ di coda per salire, ma fortunatamente i tram arrivano velocemente e in circa mezz’ora riusciamo a salire davanti e iniziare il nostro tragitto sul scricchiolante tram giallo.

Il passeggino si deve rigorosamente chiudere, altrimenti, non ci sarebbe più posto per altre persone visto che il corridoio interno è strettissimo e ci sono solamente 20 posti a sedere e 38 in piedi.

Tram-28 LisbonaIl tram si dirige verso i vicoli del quartiere di Graça, un percorso dove sembra di toccare i muri delle case per poi arrampicarsi verso il suggestivo quartiere dell’Alfama e raggiungere la parte più alta nelle vicinanze del castello de São Jorge. Scendendo passa a fianco della cattedrale e percorre le stradine e le piazze del quartiere Baixa per poi risalire e percorrere nel suo tragitto finale la zona dove ammirare la Basilica dell’Estrela.

Muoversi a Lisbona con questo piccolo pezzo di storia è un’esperienza davvero unica

E’ una corsa davvero divertente per i bambini, il nostro Tommy è rimasto tutto il tempo appiccicato al finestrino per godersi tutto il tragitto con questo tram in miniatura.

L’unico aspetto negativo è che noi con bimbi e passeggino al seguito non siamo potuti scendere alle fermate, perché dopo un po’ il tram era troppo pieno di persone e non si riusciva a passare.

Il tram 12 e il tram 15

Il tram 28 non è l’unico electrico a Lisbona.

Tram-12Quando il tram 28 risulta troppo pieno è possibile percorrere buona parte del suo tragitto sul tram 12, che con il suo percorso circolare attraversa il pittoresco quartiere dell’Alfama.

Il tram 15, invece, permette di muoversi a Lisbona, dal quartiere del centro storico Baixa (da Piazza del Commercio) al famoso quartiere di Belém che fiancheggia le rive del fiume Tago.

Il quartiere di Belém non è collegato da nessuna linea della metropolitana e raggiungerlo non è facile, con il moderno tram 15, anche noi, siamo scesi in prossimità del parco vicino al Monastero dos Jeronimos.

I tuk tuk

Tuk-TukA fianco ad alcune fermate dei tram sono parcheggiati delle simpatiche ape car, elettriche o a motore, che vengono chiamate tuk tuk.

Per muoversi a Lisbona con i bambini abbiamo trovato i tuk tuk non solo un mezzo divertente, ma anche estremamente confortevole.

Con il tram 28, pieno di persone, purtroppo, non siamo riusciti a scendere alle fermate che ci eravamo programmati.

Tuk-TukA Praça da Figueira siamo saliti sul nostro tuk tuk bianco, caricando comodamente il passeggino con il simpatico autista Miguel, che con un italiano misto portoghese ci ha fatto da cicerone nel raccontare i posti più tipici e storici di Lisbona.

Per un giro di un’ora in quattro abbiamo speso 60 euro. Sono previsti differenti percorsi con diverse durate e se si vuole si possono chiedere degli itinerari personalizzati.

Tuk-TukUn giro nelle caratteristiche stradine con il tuk tuk ha divertito molto noi e i nostri bambini e potevamo scendere anche per visitare e scattare delle foto.

Il nostro autista Miguel ci ha accompagnati nei posti più belli e interessanti spiegandoci anche la storia e il perché alcuni luoghi sono molto sentiti dai portoghesi.

Noi vi consigliamo questo originale giro in tuk tuk, un modo per conoscere meglio i lisbonesi e la loro città evitando la fatica delle ripide salite verso i quartieri dell’Alfama e del Bairro Alto.

Le funicolari e gli ascensori (elevadores)

Le funicolari nella capitale portoghese oltre ad essere molto caratteristiche sono degli utilissimi mezzi di trasporto per muoversi a Lisbona tra un quartiere e l’altro.

Sono piccoli treni a cremagliera che permettono di scalare le forti pendenze e raggiungere i punti più panoramici della città.

ElevadorL’unica funicolare verticale a Lisbona è l’elevador de Santa Justa che collega la parte bassa della città al quartiere del Chiado.

E’ un vero e proprio ascensore che si trova in mezzo a due palazzi e risalendo si ammira un bellissimo panorama.

Noi abbiamo utilizzato la card Viva Viagem per salire su questo antico ascensore evitando così la fila per fare il biglietto.

Muoversi a Lisbona con i bambini può risultare faticoso data la presenza di stradine strette, ripide scalinate soprattutto nei quartieri più caratteristici ed utilizzare i mezzi pubblici può aiutare a rendere meno stancante la visita di questa vivace e colorata capitale che merita di essere scoperta con i bambini.

Ponte 25 Aprile LisbonaLisbona l’abbiamo raggiunta in macchina ed è stata una vera emozione poter passare dal caratteristico ponte 25 aprile.

Il ponte rosso sospeso sul fiume Tago ha delle larghe corsie per le auto.

Noi ci siamo passati per far contento il nostro bimbo, che adora i ponti e i fiumi, e percorrere questo ponte ci ha dato una forte sensazione di libertà.


Del nostro viaggio in Portogallo potrebbe interessarti anche:

Portogallo con i bimbi

Nel cuore del Portogallo con i bimbi

Palacio da Pena - Panoramica

Sintra con i bambini: una città da fiaba


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.