Sintra con i bambini: una città da fiaba in Portogallo

Palacio da Pena - PanoramicaNella nostra visita on the road del Portogallo, oltre a scoprire la vivace e affascinante Lisbona non potevamo non organizzare un’escursione a Sintra con i bambini.

Questa deliziosa cittadina a pochi km da Lisbona nasconde tra le sue colline e boschi dei veri e propri gioielli: castelli, ville, palazzi eleganti e parchi immersi nel verde.

Sintra panorama

Sembra veramente di essere catapultati in un posto da fiaba.

Il centro storico di Sintra, dichiarato Patrimonio Unesco, con tanti vicoletti acciottolati pieni di negozi e ristorantini si snoda attorno al Palácio Nacional de Sintra.

Le altre attrazioni principali sono sparse sulle colline di Sintra ed è importante sapere come raggiungerle per non sprecare troppo tempo.

Come raggiungere e muoversi a Sintra

Sintra fontanaArriviamo a Sintra con la macchina. La nostra base di partenza è Alcobaça, un’altra graziosa cittadina che si trova nel cuore della regione dell’Estremadura.

I collegamenti tra una località e l’altra sono molto veloci.

Il Portogallo è servito da una fitta rete di strade e autostrade che rende agevole qualsiasi spostamento.

Nella cittadina si può girare in macchina e, secondo noi, è il modo migliore per arrivare a Sintra con i bambini piccoli e passeggino al seguito.

Le strade sono poche e piuttosto strette e si trovano diversi circuiti a senso unico.

Noi siamo stati nel mese di marzo e non abbiamo trovato molto traffico.

Parlando però con Gabriel, un simpatico negoziante di souvenir, abbiamo capito che siamo arrivati in un periodo fuori stagione.

Nei mesi più turistici e d’estate è quasi impossibile trovare parcheggio e circolare tranquillamente, dato il grande afflusso di visitatori.

SintraA Sintra ci sono veramente pochi posteggi per le auto.

In centro storico dietro al Palácio Nacional e di fronte alla stazione di Sintra, un grande appezzamento al Parque Estacionamento in Avenida Mario Firmino Miguel.

Nella nostra visita a Sintra con i bambini siamo stati super fortunati a trovare posto di fronte al palazzo di Quinta da Regaleira (10 posti in tutto).

Da qui con una passeggiata di circa 15 minuti si raggiunge il centro della città.

Come spostarsi a Sintra con l’autobus

Nei periodi di grande affluenza, però, spostarsi a Sintra con l’auto può risultare difficile, quindi, la soluzione migliore è quella di utilizzare l’autobus.

Sono state predisposte appositamente per i turisti due linee di autobus per visitare i luoghi più belli dislocati sulle zone collinari di Sintra.

Entrambe gli autobus realizzano un percorso circolare a senso unico.

Il tram 434 effettua il circuito da Pena partendo dalla stazione ferroviaria arriva al centro storico di Sintra per salire sulle colline verso il Castello dei Mori e il famosissimo Palazzo Pena.

Il tram 435, invece, chiamato anche Villa Express permette di visitare le ville e i palazzi più belli di Sintra.

Dalla stazione arriva al più lontano Palacio di Monserrate passando per i palazzi di Quinta da Regaleira e Seteais.

Gli autobus sono gestiti dalla società Scotturb per visualizzare gli orari, i percorsi e le tariffe basta collegarsi al loro sito.

Cosa vedere a Sintra con i bambini

Palácio da Pena

Palacio da PenaSulla cima della collina di Serra si staglia l’attrazione più bella da vedere a Sintra con i bambini: il Palácio da Pena.

E’ il castello un meraviglioso dai colori pastello, dalle forme morbide e arrotondate, sembra il palazzo delle fate.

Così bello e particolare da sembrare finto.

La fama di questo splendido palazzo è ben meritata e capiamo subito il perché sia stato inserito sia come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e sia fra le 7 meraviglie del Portogallo.

Palacio da Pena - ingressoNoi e i nostri bambini rimaniamo rapiti da questo castello, lo visitiamo in lungo e in largo, ci giriamo persino attorno.

Da qui si gode anche di una bellissima visita sui giardini che circondano il palazzo e su tutta la vallata che si estende verso l’oceano.

Bimbi Viaggiatori Palacio da PenaAll’esterno il castello è un’armonica mescolanza di stili architettonici: gotico, barocco, rinascimentale, arabo che vengono poi ripresi all’interno nelle sontuose sale del palazzo.

Intorno al cortile centrale del Palácio da Pena sono distribuite le diverse stanze dove si svolgeva la vita della famiglia reale che la abitava: la sala da pranzo, le camere da letto, le sale per il tempo libero e il ricevimento degli ospiti.

Palacio da Pena - CucinaLa nostra preferita è stata la vecchia cucina, piena di pentolone, padelle e utensili.

Castelo dos Mouros

Situato poco sotto il Palácio da Pena si trova questo castello che domina dall’alto della collina l’intera vallata sottostante.

Castello-dos-mourosDel Castelo dos Mouros (dall’arabo castello dei Mori) rimangono solo le mura che serpeggiano tra le rocce e la verdeggiante vegetazione.

Noi ci siamo accontentati di osservarlo dall’alto, dato che il camminamento del castello non è proprio adatto ai dei passeggini e si trova a strapiombo sulla vallata.

Noi abbiamo raggiunto il castello dei Mori e Palácio da Pena in un auto seguendo un percorso circolare.
Abbiamo parcheggiato l’auto in prossimità del castello, quasi vicino alla biglietteria, dove oltre all’ingresso si può pagare, a parte, la navetta (utilissima con i bambini) che porta fino all’entrata del palazzo.

Non vi consigliamo di salire a piedi, perché si tratta di una salita su una strada stretta e ripida dove passano anche gli autobus turistici.

Palácio da Regaleira

Non lontano dal centro storico si trova questo palazzo chiamato anche Quinta da Regaleira.

Quinta da RegaleiraE’ un’altra attrazione da vedere a Sintra con i bambini, soprattutto passeggiare nel suo grande parco immerso nel verde della natura.

Di questa magnifica villa colpisce in particolare il giardino ricco di alberi e piante.

Sembra un posto misterioso, un vero labirinto dei segreti, con tunnel, laghetti, fontane e uno strepitoso pozzo.

Palácio Nacional de Sintra

Palacio Nacional de SintraNel cuore del centro storico di Sintra si trova questa residenza che fu l’abitazione dei reali portoghesi.

La particolarità del palazzo sono i due comignoli conici che si vedono da qualsiasi punto della città.

Merita una visita anche l’interno del palazzo, dove si possono trovare delle splendide salePalacio de Sintra Stanza dei cigni di rappresentanza.

Tra le stanze più belle c’è la Sala dei Cigni chiamata così per il suo abbagliante soffitto decorato da pannelli ottagonali raffiguranti dei cigni.

Per gli appassionati di azulejos è da non perdere la sala dos Brasões (stanza delle armi) dove si trova un altro spettacolare soffitto e le pareti riccamente adornate da queste caratteristiche ceramiche bianche e blu.

Palacio de Sintra sala internaLa nostra escursione a Sintra con i bambini è durata una giornata. Ma vi consigliamo di prevedere più di un giorno per esplorare questa graziosa cittadina del Portogallo. Ci sono numerose attrazioni da visitare e spesso, data la vastità del territorio collinare e la lontananza da un luogo all’altro si perde molto tempo per gli spostamenti.

Chissà che magica Sintra la sera e chissà che bello fermarsi a dormire in questa città da fiaba!

Sarà un’ottima occasione per ritornare, come avete capito ce ne siamo innamorati.


Del nostro viaggio in Portogallo potrebbe interessarti anche:

Tram-28

Come muoversi a Lisbona con i bambini

Portogallo con i bimbi

Nel cuore del Portogallo con i bimbi


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.