Guidare sulle strade di Creta

Strade Creta

Per esplorare l’isola di Creta il modo migliore è sicuramente quello di noleggiare un’automobile, noi abbiamo preso una macchina da un’agenzia locale Europeo Cars.

 A questo link puoi leggere i nostri consigli per noleggiare un’auto.

Innanzitutto, sicurezza, allacciatevi tutti le cinture, soprattutto ai bambini che devono avere dei seggiolini idonei per la loro età e corporatura regolati nella maniera più corretta.

Se l‘auto non è la vostra è importante dedicare qualche minuto per regolare la posizione di guida e “studiare” l’auto come i comandi dei fari, del climatizzatore, gli accessori presenti o assenti (spesso siamo abituati ai sensori di parcheggio e li diamo per scontati…nelle auto a noleggio non sempre ci sono).

Inoltre, tenete presente che siete in vacanza con la famiglia, non c’è fretta, non serve correre, meglio arrivare pochi minuti dopo e fermarsi a godere di qualche panorama mozzafiato che sulle strade di Creta non mancano di certo…!

Spesso allungavamo i tempi di percorrenza proprio per queste soste per scattare alcune foto, che potete vedere nel diario del nostro viaggio.

Strade CretaAdottate una guida “turistica”, anche perché le strade di Creta sono molto tortuose e con i bambini a bordo, che potrebbero non essere abituati alle strade tutto curve, è meglio andare piano.

 

GUIDARE A CRETA

Detto questo, guidare a Creta è un po’ diverso rispetto all’Italia.

Le strade sono un susseguirsi di curve che si arrampicano sulle montagne, sono spesso strette, scarse di segnaletica e l’asfalto non è dei migliori.

Serve attenzione, soprattutto per le condizioni delle strade di Creta che hanno scarsa manutenzione e per i cretesi al volante che, a volte, sono un po’ “spericolati”….. .è il loro modo di guidare!

Le regole della strada a Creta, ci sono, e sono da rispettare come ovunque, non badate ad alcuni guidatori locali che non sempre le rispettano alla lettera.

Potrà infatti capitarvi che qualcuno vi sorpassi oltrepassando la doppia linea continua o poco prima di un tornante in una strada stretta oppure incontrare persone su moto senza il casco o addirittura….come abbiamo visto noi…una famiglia di 4 persone (papà alla guida, mamma e 2 bambini) su di una moto rigorosamente tutti senza casco!

Un altro aspetto a cui fare attenzione, ma che piace molto ai bambini in viaggio, sono gli animali che potete trovare sulle strade di Creta.

Caprette e pecore pascolano liberamente in strada e la attraversano o vi guardano un po’ perplesse dal ciglio della strada e a volte fanno semplicemente un riposino…anche in mezzo alla strada!

SEGNALETICA E ORIENTAMENTO

SegnaleticaPer quanto riguarda la segnaletica sulle strade di Creta, non aspettatevi una segnaletica precisa, anzi, il contrario.

La segnaletica è scarsa e spesso coperta da una fitta vegetazione o viene messa all’ultimo anche con cartelli piccoli.

Troverete segnali in greco e in inglese, generalmente quelli in inglese sono dopo quelli in greco e quindi ci si accorge all’ultimo dell’incrocio!

Se poi andate nella zona meridionale, i segnali sono anche “bucati”, sembra che da queste parti li usino come tiro al bersaglio!

Un consiglio è quello di memorizzarvi la scritta greca del posto dove state andando, vi aiuterà ad identificare la strada corretta e poi può essere un divertente gioco di memoria.

Per orientaci abbiamo usato il nostro fidato navigatore che ci accompagna un po’ ovunque, se lo avete portatevelo, ma ricordandovi di aggiornarlo prima di partire.

Comunque, non fidatevi ciecamente, a volte ha indicato delle strade sbagliate.

La cosa migliore è acquistare una cartina stradale dettagliata, potete acquistarla on-line prima di partire o in loco, cercando quella che più vi piace in base alle vostre esigenze di viaggio.

Noi l’abbiamo presa in un negozio del posto, acquistando quella più dettagliata con indicato il nome greco dei paesi, questo vi aiuterà nel decifrare la segnaletica!

PARCHEGGIO

Per il parcheggio, nessun problema fuori dalle città, al contrario, invece, nelle città principali, come da noi, il parcheggio potrebbe diventare un problema, soprattutto nei periodi turisticamente più “caldi”.

Noi vi consigliamo di utilizzare i parcheggi a pagamento vicino al centro, un po’ cari, ma piuttosto che cercare un improbabile parcheggio gratuito, è la soluzione migliore…

Meglio usare il tempo per fare una passeggiata nella Old Town di Chania o di Rethymno evitando così multe salate.

Vi segnaliamo che al sito archeologico di Cnosso il parcheggio si trova a fianco all’entrata, non è a pagamento, non è custodito e lì parcheggiano anche i pullman.

Quando siamo arrivati noi c’era una persona, vicino ad un ristorante, che si sbracciava per far parcheggiare le macchine dei turisti facendosi pagare.

Attenzione, quindi, il parcheggio di Cnosso è grande e soprattutto la mattina si trova posto, si può sostare tranquillamente e nessuno vi chiederà un centesimo.

Noi abbiamo pagato anche il parcheggio nel piazzale del paese di Chora Sfakion, viene richiesta una quota giornaliera di tre euro.

RIFORNIMENTO

Un altro consiglio che vi vogliamo dare riguarda il rifornimento di carburante.

Vi segnaliamo, che, come in Italia, i prezzi sono diversi da una pompa all’altra, date un’occhiata e quando ne trovate una un po’ più conveniente…fate il pieno.

Spesso si trovano in periferia!

Non aspettate la riserva per fare benzina perché sulle strade di Creta non esistono molti distributori automatici (noi ne abbiamo visto solo uno vicino all’aeroporto di Chania) e nella parte meridionale potreste fare diversi km prima di trovarne uno.

La cosa positiva per i nostri bambini viaggiatori è che spesso il gestore della pompa di benzina ha anche un frigo con bevande e gelati da gustare durante gli spostamenti.

LE STRADE DI CRETA

New National Road

La New National Road è un po’ l’autostrada cretese ma…non aspettatevi una vera autostrada come quelle a cui siamo abituati in Italia.

Tra le strade di Creta è sicuramente la più bella, è sufficientemente larga, parecchi rettilinei, ma anche come ovunque a Creta con tante curve!

Si trova nella parte settentrionale dell’isola di Creta e collega le principali città da occidente ad oriente.

I limiti che abbiamo incontrato andavano dai 40 Km/h ai 90 Km/h, con tutti i limiti interni…50, 60, 70, 80… continui cambiamenti e con parecchi autovelox disseminati un po’ ovunque e talvolta nascosti dalla vegetazione.

Sulla New National Road cercavamo di stare all’interno della carreggiata, rispettando i limiti e, quando arrivava un’auto più veloce della nostra per non essere travolti, ci adeguavamo all’usanza del posto di lasciare passare spostandosi a cavallo della “corsia di emergenza”.

Gli svincoli su questa strada sono buoni per le principali cittadine, un po’ meno per i paesi e villaggi.

Se si sbaglia incrocio, dovete percorrere diversa strada prima di poter girare a meno di fare manovre azzardate (inversione ad U) che non consigliamo.

Un incrocio poco visibile e che abbiamo sbagliato è quello per la località di Agia Pelagia.

Old Road

Poi c’è la Old Road, la vecchia nazionale, che è per un lungo tratto parallela alla strada nuova e in alcuni raggiunge l’entroterra.

Noi abbiamo sbagliato e l’abbiamo presa, ma è molto lenta da percorrere perché attraversa tanti piccoli paesini regalando dei bei panorami, soprattutto lungo la costa, ma la consigliamo solamente se avete molto tempo a disposizione.

Le altre strade di Creta

Strade CretaPoi, ci sono le strade di Creta secondarie che sono trasversali o perpendicolari alle strade principali e permettono di esplorare l’entroterra e di raggiungere la costa e le spiagge meridionali.

Spesso queste strade passano proprio in mezzo a dei villaggi e si fanno alquanto strette, ma ti permettono di vedere qualche paese tradizionale con chiesette o monasteri di rara bellezza non segnalati sulle guide turistiche.

Noi ci ricordiamo il tragitto da Vrises a Hora Sfakion, una strada tutta curve e tornanti, un su e giù per la montagna, senza protezioni completamente a strapiombo sul mare.

Questa strada, se vi piace guidare, è tra le più emozionanti di Creta.

Si arrampica per i primi chilometri tra un paesino e l’altro.

Raggiunge le profonde gole di Imbros e poi scende con curve mozzafiato giù per la montagna con la strada a strapiombo che regala paesaggi fantastici sul mare…

Peccato che quando l’abbiamo percorsa c’era parecchio traffico e non siamo riusciti a fermarci per fare una foto, la strada è molto stretta e non c’erano spazi liberi per fermarsi.

Unico consiglio è … andare piano e affrontare i tortuosi tornanti lentamente e con attenzione.

Tra le strade di Creta non abbiamo ancora parlato della “famosa” strada di Balos, ma visto che si tratta di uno sterrato particolare lo raccontiamo in un altro articolo: “Sterrato di Balos”!


Del nostro viaggio sull’isola di Creta potrebbe interessarti:

Strada Balos

Lo sterrato di Balos

Balos

Costa Ovest: le spiagge più belle

Loutro

Costa Sud-Ovest: le spiagge più incontaminate

Cnosso

Costa Nord: il Minotauro e le spiagge più famose


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.