Uno spettacolo itinerante al Forte di Gavi: Gavi Forte di Cultura

Forte di GaviDurante il nostro week-end nel Basso Piemonte, abbiamo visitato il Forte di Gavi con i bambini in occasione della manifestazione Gavi Forte di Cultura.

Un’iniziativa che unisce spettacolo e storia e dove presente e passato si mescolano.

Un’ottima occasione, anche per le famiglie, per scoprire il borgo di Gavi, la storia millenaria del suo imponente forte e seguire un coinvolgente spettacolo itinerante.

Il Forte di Gavi e la rappresentazione teatrale

Guardie al ForteUn intreccio che racconta un’avventura ambientata in tempi moderni che a tratti si incrocia con le storie vissute in varie epoche nell’imponente fortezza, antico maniero a difesa del territorio di confine tra le terre liguri e piemontesi.

La cornice è quella del Forte di Gavi e il percorso teatrale curato dalla Compagnia Teatro Società narra le vicende di un informatico che pensa di essersi cacciato in un guaio…o forse lo crede soltanto, e … non possiamo svelarvi il finale, che comunque vi garantiamo sarà molto particolare e coinvolgente!

Corte Forte GaviLo spettacolo è molto interessante e permette di scoprire la storia di questo magnifico borgo tramite il suo Forte e assistere ad un’opera teatrale in un luogo ricco di misteri e leggende come quello di un’antica fortezza.

La rappresentazione teatrale è dinamica e itinerante con continui salti nel tempo (dall’antichità alla storia moderna), nei luoghi (dai cortili all’aperto alle mura delle prigioni) e di personaggi (dal simpatico informatico Gavino al soldato mercenario).

Questo susseguirsi di eventi e protagonisti diverte e coinvolge il pubblico che a tratti può persino interagire con gli attori in scena.

Anche i bambini possono partecipare, con la loro spontaneità, in questo passaggio tra un’epoca e l’altra, catapultati in diverse ambientazioni.

Informazioni utili

Se volete anche voi partecipare a questa bellissima iniziativa, sono disponibili ancora due date a cui potete prenotarvi il 12 agosto e il 16 settembre 2018.

Veronica e GavinoLa rappresentazione è messa in opera dalla Compagnia Teatro Società con la collaborazione del gruppo di figuranti de il “Laboratorio per la narrazione dei beni culturali” e della “Compagnia della Picca e del Moschetto” e di “Due x sei” di Novi Ligure, che con i loro vestiario storico contribuiscono alla creazione dell’antica atmosfera.

Nell’ampio cortile del Forte di Gavi, infatti, si possono incontrare delle guardie con le loro armi e le donne, con il foulard tra i capelli, che come un tempo sono intente a rammendare e cucire !

Tommy con guardiaSimpaticissimi, soprattutto con i bambini, il nostro Tommy ha fatto amicizia con una “guardia” e lo ha aiutato a tenere la sua pesante lancia!

La visita del forte è a pagamento, ma lo spettacolo è completamente gratuito.

Per arrivare al Forte di Gavi con i bambini in occasione di Gavi Forte di Cultura è possibile utilizzare la navetta gratuita.

La partenza è prevista da piazzale Padre Benegassi (con parcheggio libero e gratuito) e in 10 minuti arriva sino all’ingresso.

Tommy al Forte di GaviIl percorso all’interno del forte non si può visitare con i passeggini, noi, per Nik di 20 mesi, abbiamo utilizzato il nostro zaino porta bimbi.

Se volete, potete raggiungere il Forte di Gavi anche a piedi, attraverso una bella passeggiata e ammirare dei bei scorci del borgo di Gavi.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni, questo è il link alla manifestazione.

Il concorso fotografico

Teatro SocietàIn occasione di questo particolare evento è abbinato un concorso fotografico in Instagram.

Per partecipare basterà fotografare e postare sui propri profili le foto del forte.

Si dovranno utilizzare gli hashtag e citare i profili indicati dai volantini che trovate all’ingresso del Forte.

Una bella e interessante iniziativa, che ancora una volta, unisce il mondo d’oggi con il passato.

A questo proposito, se vuoi, dai un’occhiata al nostro profilo Instagram troverai anche le foto della nostra visita a Gavi!


Potrebbe interessarti anche:

Lettura

Alla scoperta dell’arte con i bambini


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.