MontagnAnimata in Val di Fiemme: le attività per bambini sul Latemar

GardonèIn Trentino, la Val di Fiemme permette ai bambini di stare a contatto con la natura in un modo tutto particolare con le iniziative di MontagnAnimata.

Come sfondo lo splendido paesaggio dolomitico del Latemar e tantissime attività dedicate alle famiglie.

Dai sentieri tematici a caccia di draghi alle corse con il bob in mezzo ai boschi, questo territorio incantato emoziona, stupisce e sorprende soprattutto i piccoli esploratori.

MontagnAnimata sul Latemar: la nostra visita

Val di Fiemme con bambiniUna bella giornata di inizio estate ci accompagna a visitare, con i nostri bambini, la MontagnAnimata sul Latemar.

Ci organizziamo sia con il passeggino che con lo zaino porta bimbo per Nik che ha 20 mesi, visto che non tutti i sentieri sono pianeggianti.

La partenza è a Predazzo, la nota località turistica del Trentino.

Un caratteristico centro attraversato dal fiume Avisio, che vale sicuramente una visita per la bellezza del suo paesaggio.

Cabinovia LatemarSi sale comodamente con la cabinovia sino alla località Gardonè a 1650 metri d’altezza e già questa risalita, per il nostro Tommy di 5 anni è un’emozione.

L’entusiasmo per i nostri bimbi è grande.

Poter osservare gli alberi dall’alto al basso, vedere la montagna avvicinarsi, scorgere una casetta in mezzo al bosco ha reso speciale la loro prima volta su una telecabina.

Arrivati agli impianti di risalita ci appare la splendida terrazza naturale del Gardonè, un immenso prato verde dove si svolgono molte delle attività di MontagnAnimata e partono i percorsi per fare delle belle passeggiate in mezzo al bosco.

Giocolibri LatemarSul lato destro, a fianco del parco giochi si trova il Punto Info, una piccola casetta in legno, dove i bambini possono scegliere dei giocolibri in base al percorso che desiderano esplorare.

Prima di scoprire le bellezze naturali di questo paesaggio, il nostro consiglio è proprio quello di chiedere delle informazioni sulle iniziative proposte.

Ce ne sono tantissime in base all’età dei bambini.

I sentieri tematici di MontagnAnimata

Ci sono tre percorsi a tema: la Foresta dei Draghi, il Pastore distratto e il Geotrail Dos Capèl.

Il sentiero del Pastore distratto

Scoperte a MontagnAnimataDecidiamo di esplorare per primo il sentiero di Martin, un pastorello di Predazzo che aiuta il nonno a portare al pascolo le mucche nei prati del Latemar.

Il percorso è un circuito di 1,5 km che ha inizio a Gardonè dove a tratti si cammina nel bosco.

Per questo per i bimbi piccolini, come il nostro Nik, non è consigliabile utilizzare il passeggino, nemmeno quello da trekking, è meglio dotarsi dello zainetto porta bimbo.

Martin è davvero sbadato visto che lungo il suo percorso si dimentica di alcuni oggetti come lo sgabello e il secchio per mungere le mucche e addirittura gli scarponi e il suo zaino.

Sentiero pastore distrattoLungo il sentiero i bambini possono scoprire degli indizi preziosi, leggere delle storie e risolvere alcuni divertenti indovinelli, grazie al giocolibro che segue questo itinerario.

Al rientro del sentiero i piccoli esploratori che avranno risolto gli indovinelli potranno ritirare al punto informazioni anche un piccolo premio.

Seguendo il pastorello Martin, oltre a conoscere gli attrezzi utilizzati in montagna, i bambini potranno scoprire il mondo delle api e giocare con l’acqua.

Seguendo il ciclo dell’acqua si arriva ad una piccola cascata e i bambini potranno attraversare un piccolo ruscello prima di raggiungere il percorso sensoriale, dove a piedi nudi si cammina su cortecce di abete, pigne e piccoli sassi.

MontagnAnimata ApiarioUna piccola deviazione dell’itinerario porta all’apiario, una grande arnia costruita in legno dove è posto un cannocchiale per osservare gli alveari delle api collocati nel prato.

Anche in queste scoperte i bambini hanno a disposizione dei libretti itineranti per giocare e divertirsi imparando.

Apiario Latemar

Alla fine del sentiero del Pastore Distratto ci si può riposare all’ombra degli alberi in una bella area attrezzata con panche di legno.

Qui è possibile organizzare un picnic o semplicemente respirare l’aria di montagna e ricaricare le energie per partire per una nuova avventura….proprio come abbiamo fatto noi!

La Foresta dei Draghi

Il percorso opposto a quello del pastorello Martin è quello che fa entrare i bambini in un mondo fantastico.

Nido di DragoSi parte alla ricerca dei draghi nei boschi incantati del Latemar.

Il sentiero della Foresta dei Draghi è un itinerario semplice e piacevole, lo si può percorrere anche con i passeggini e coinvolge subito tutta la famiglia.

Per stuzzicare maggiormente la curiosità dei piccoli alla passeggiata si può abbinare, anche per questo tragitto, la lettura di divertenti giocolibri.

Si possono trovare al Punto Info e i bambini, passo dopo passo, si appassionano alle avventure di queste creature fantastiche.

I draghi lungo il sentiero hanno lasciato diverse tracce.

Uovo di DragoDegli occhietti curiosi scruteranno il vostro passaggio, alcune ali di drago abbandonate nel prato alimenteranno la fantasia dei piccoli, ma soprattutto la ricerca delle uova di drago appassionerà i bambini.

E’ un percorso che ci ha entusiasmato molto che permette ai bambini di camminare in mezzo alla natura stimolando la loro creatività e voglia di esplorazione.

Il sentiero Geotrail Dos Capèl

Il terzo sentiero proposto dalle attività di MontagnAnimata si chiama Geotrail Dos Capèl.

Seggiovia Passo FeudoQuesto percorso a differenza degli altri inizia a 2.200 metri di altitudine.

Dopo aver raggiunto Gardonè si sale con la seggiovia fino a Passo Feudo.

E’ un sentiero tematico che permette di scoprire la geologia sempre accompagnati da un giocolibro ricco di immagini e indovinelli.

A supporto della visita si trovano anche alcune postazioni didattiche pensate dal MUSE  (qui trovate il link alla nostra visita al Museo delle Scienze di Trento) e dal Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo.

Passo Feudo a MontagnAnimataL’itinerario è impegnativo per i bimbi più piccoli e quindi, abbiamo preferito concentrare le energia in altre attrazioni proposte da MontagnAnimata adatte all’età dei nostri bambini.

Non abbiamo però resistito a salire fino a Passo Feudo per goderci da vicino lo spettacolo delle Dolomiti.

La seggiovia è comoda e sicura anche per i bambini più piccoli.

Noi abbiamo raggiunto le pendici del Latemar con Nik di 20 mesi ed è stato bellissimo vederlo correre nei prati in mezzo ai ranuncoli gialli.

Ad ogni sentiero, poi, sono abbinati diversi spettacoli adatti a grandi e piccoli (qui il link per visualizzare le iniziative in programma).

Casa Nikolaus DrachePersonaggi buffi e curiosi accompagneranno i bambini alla scoperta di questo territorio splendido, si potrà imparare a fare il burro e il formaggio e ascoltare tante storie di fantasia e avventura.

Altre attrazioni sulla MontagnAnimata della Val di Fiemme

Nella bellissima terrazza naturale del Gardonè i bambini possono addentrarsi nel bosco anche con l’Alpine Coaster, un divertente bob della montagna a due posti.

 

Alpine Coaster

Si tratta di un circuito su rotaia lungo 1 km dove si sfreccia nella natura tra curve e sobbalzi.

E’ un percorso in tutta in sicurezza dove è possibile regolare la velocità, adatto ai bambini dai 5 anni in su e oltre i 105 cm d’altezza, accompagnati da un adulto.

Vi assicuriamo che i bimbi (ma anche gli adulti) una volta saliti non vorranno più scendere.

Pista TubbyA fianco dell’Alpine Coaster si trova la Pista Tubby.

A valle i bambini prendono un gommone per salire in cima alla pista con un tapis roulant.

Dall’alto inizia la discesa e vi assicuriamo che è proprio uno spasso veder scendere i bambini così divertiti tra sorrisi e gridolini.

Dopo tutte queste avventure, vicino al Punto Info, i bambini possono giocare nel parco giochi “Il Regno dei Draghi”.

Regno dei draghiCi sono altalene, scivoli, il gioco del memory, uno spazio con la sabbia per divertirsi con secchiello e palette, una parete per arrampicarsi.

Disegni di DragoI nostri bambini, dopo aver fatto un sacco di corse, si sono fermati alla tenda, all’interno del parco giochi, per disegnare e leggere dei libretti.

Anche qui, hanno usato la loro fantasia per riprodurre su carta le loro avventure nei boschi del Latemar.

Dove mangiare alla MontagnAnimata

Negli splendidi prati del Latemar ci sono molti spazi dove poter organizzare un picnic e godersi l’aria di montagna in tutta tranquillità con la famiglia.

Ciclo dell'acquaPer chi ama la cucina tipica trentina consigliamo di pranzare in uno dei due rifugi che si trovano a Gardonè e l’altro a Passo Feudo.

Noi abbiamo mangiato a Gardonè dei piatti davvero prelibati e dobbiamo dire che le porzioni erano molto abbondanti…ma si sa sfamare dei piccoli grandi esploratori è un’impresa!

Come dolce ricordatevi di provare lo strudel trentino, davvero gustoso, i bambini lo apprezzeranno sicuramente.

MontagnAnimata: informazioni utili

Ali di DragoPer raggiungere le attività di MontagnAnimata si parte da Predazzo, in Val di Fiemme, dagli impianti di risalita del Latemar.

E’ possibile lasciare l’auto nell’ampio parcheggio gratuito che si trova a valle.

La cabinovia che porta a Gardonè, a quota 1650 metri, è molta comoda e permette di trasportare passeggini e biciclette.

Per godere delle bellezze delle Dolomiti, ai piedi del Latemar, si può prendere una seggiovia a quattro posti e salire fino a 2200 metri.

La seggiovia è dotata di una capsula protettiva.

MontagnAnimataIl nostro consiglio è quello di percorrere i sentieri tematici di MontagnAnimata dotandosi dei divertenti ed istruttivi giocolibri che accompagneranno la visita di grandi e piccini alla scoperta delle bellezze del Latemar.

Passo dopo passo i bambini, divertendosi a contatto con la natura, impareranno a conoscere la montagna e ad amarla.


Potrebbe interessarti anche:

Il grande vuoto al Muse

MUSE: il Museo delle Scienze di Trento


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.