In Valle di Ledro con i bambini: il lago e gli angoli nascosti

Fontana al Lago di Ledro

Ogni estate con ci facciamo mancare una passeggiata in Valle di Ledro con i bambini, una delle zone più paesaggistiche del Trentino.

Anche se qualsiasi stagione è perfetta per visitare questo territorio che sa regalare, in ogni periodo, una varietà di panorami e ambienti che permettono di programmare escursioni e gite praticamente tutto l’anno.

Questa piccola valle con il suo omonimo lago si trova a pochi chilometri da Riva del Garda.

Si tratta, infatti, di un gioiello racchiuso tra le verdi montagne comprese tra il Garda Trentino e la Valle del Chiese.

Il Lago di Ledro: un gioiello tra le montagne

Lago di Ledro con i bambini

Il protagonista della valle con i suoi splendidi colori, acqua pulita e cristallina è sicuramente il lago di Ledro circondato dalle montagne.

Basta salire di soli 15 chilometri dal Lago di Garda per incontrare a 650 metri di altitudine questo luogo incantevole.

E’ un posto ideale per chi ama camminare, nuotare, andare in bicicletta e semplicemente rilassarsi con la famiglia.

In Trentino, è uno dei laghi balneabili più belli, con lidi attrezzati e la possibilità anche di praticare diversi sport acquatici.

Le spiagge, tutte libere e di piccoli sassolini, sono quattro e soddisfano pienamente le esigenze dei piccoli ospiti.

La spiaggia di Pieve di Ledro è particolarmente adatta alle famiglie con bambini piccoli visto che i fondali sono bassi.

I bambini si possono divertire al mini golf oppure al parco o farsi accompagnare da mamma e papà in una piacevole gita con il pedalò.

Anche quella di Molina di Ledro è una spiaggia molto attrezzata con diverse occasioni di svago, dal tennis alla canoa.

Sulla riva di questa spiaggia si può anche visitare il museo delle palafitte.

La spiaggia di Mezzolago, vicina al paese, invece, offre numerosi servizi e la possibilità di noleggiare barche e pedalò.

Mentre per chi viaggia anche con un amico a quattro zampe alla spiaggia di Pur è consentito l’accesso ai cani.

Da qui, inoltre, si può partire alla scoperta del percorso artistico Ledro Land Art, un ottimo connubio tra arte e ambiente.

Passeggiare intorno al lago e organizzare un pic nic con una sosta nelle belle spiagge è sicuramente l’attività più rilassante da fare in Valle di Ledro con i bambini.

Inoltre, sul Lago di Ledro è possibile pescare.

E’ necessario, però, munirsi di un permesso acquistabile anche giornalmente o settimanalmente presso l’Ufficio turistico.

Il Museo delle Palafitte: un salto nella preistoria

Palafitte al Lago di Ledro

Un’altra tappa imperdibile se si è in vacanza in Valle di Ledro con i bambini è il Museo delle Palafitte.

E’ un luogo sicuramente di grande fascino per far scoprire a bimbi e ragazzi la storia dei nostri antenati.

Durante dei lavori, in cui il livello del lago venne abbassato furono rinvenuti diversi manufatti nonché numerosi pali.

Da quella scoperta, risalente ormai nel 1929, l’area divenne oggetto di studio con il rinvenimento di altri oggetti.

Da qui nacque l’idea di ricostruire sulla riva del lago il villaggio delle palafitte e anche un museo che raccogliesse queste preziose testimonianze del passato.

Il museo è stato recentemente restaurato, proprio nel 2019, ed è il posto ideale per far un salto nella preistoria.

In alcuni periodi dell’anno vengono organizzati anche laboratori e attività didattiche per i più piccoli.

I nostri bambini erano particolarmente incuriositi e interessati ad osservare tutti gli oggetti e gli attrezzi utilizzati dai primitivi.

Infatti, il sito archeologico riproduce la vita degli uomini dell’età del bronzo.

Nel villaggio delle palafitte si riesce a comprendere bene come si viveva e come cacciavano ben circa 4.000 anni fa.

Alla scoperta della Valle di Ledro con i bambini: la cascata del Gorg d’Abiss

Gorg d'Abiss

Un’escursione da fare per scoprire la Valle di Ledro con i bambini è quella che porta alla cascata del Gorg d’Abiss.

Si tratta di una breve passeggiata, poco impegnativa, particolarmente adatta anche alle famiglie che porta ad una meravigliosa cascata.

Il percorso che conduce a questo spettacolo della natura si trova nei pressi di Tiarno di Sotto.

Oltrepassata la piazza del paese è necessario, poi, seguire le indicazioni in legno per la cascata.

Si passa accanto all’antico mulino di Bugatini, oggi restaurato, per proseguire su una strada sterrata.

Da qui ha inizio la camminata che attraversa il bosco e, dopo 15 minuti, porta alla cascata che sbuca dalle rocce come un piccolo tesoro nascosto dalle montagne.

Già semplicemente passeggiare in mezzo alla natura per i bambini è un’avventura.

Il nostro consiglio è quello, però, di portare i bimbi più piccoli o nel marsupio o nello zaino porta bambini.

Il tragitto potrebbe anche essere percorso con i passeggini, ma spesso, si trovano sassi e radici d’albero che ne complicano l’utilizzo.

Il sentiero costeggia il torrente Massangla che forma piccole cascatelle e salti d’acqua che sono anche molto suggestive.

Ai bambini sembrerà di stare in un luogo incantato e sicuramente si divertiranno ad inventare storie su gnomi e folletti che popolano questi luoghi.

Lungo la strada ci si può anche fermare su una panchina per fare un pic nic oppure sdraiarsi sul prato ad ascoltare il rumore del torrente.

Nell’ultimo tratto il percorso si restringe e si costeggia una passerella, una vera e propria galleria naturale che forma, quindi, una gola.

Come una sorpresa appare la cascata, un forte getto d’acqua che esce dalla montagna che si tuffa in un laghetto dalle splendide sfumature di colore.

Questa bellezza naturale non lascia certamente indifferenti e si resta proprio a bocca aperta per ammirarla.

Il Lago d’Ampola e la cascata d’Ampola

Cascata d'Ampola in Valle di Ledro con i bambini

Sulla strada che porta verso la Valle del Chiese c’è un altro luogo che sicuramente non può mancare nella lista delle cose da vedere in Valle di Ledro con i bambini.

In una zona circondata da vasti prati verdi, con una bella passeggiata si può scoprire il Lago d’Ampola.

In questo caso si tratta di un’area naturale che ospita in particolare una grande varietà di animali e piante.

Il Lago d’Ampola, infatti, rappresenta uno dei biotopi più interessanti del Trentino ideale soprattutto per i piccoli escursionisti amanti della natura.

Superate delle passerelle in legno si è completamente immersi nella vegetazione e si trovano anche degli alti canneti.

E’ un luogo dove regna la pace e la tranquillità e si sentono solo i rumori della natura e degli animali, in particolare il gracidare delle rane.

Lungo il percorso che costeggia il lago, fattibile anche con i passeggini, diverse indicazioni spiegano gli animali e le piante che lo popolano.

Il Lago d’Ampola appare come uno specchio d’acqua dove galleggiano le ninfee e volano le libellule.

All’interno del biotopo si trova anche un centro visitatori.

Una tappa imperdibile per far crescere ai bambini piante e animali che vivono nell’ambiente lacustre.

Dopo il Lago d’Ampola, proseguendo sulla strada che scende verso Storo, il paesaggio si fa sempre più selvaggio.

Il torrente Palvico forma alcune cascate che escono da gole.

La cascata d’Ampola è una di queste, uno splendido getto d’acqua che si scorge direttamente dalla strada e segna il confine con le Valli Giudicarie.

La cascata forma un piccolo laghetto dagli splendidi colori dove è possibile anche tuffarsi per un bagno super rinfrescante.

L’acqua della sorgente, infatti, è freschissima e le sfumature cromatiche invitano a godere di questa selvaggia bellezza naturale.

E’ una piccola deviazione che vale assolutamente la pena di fare.

Cosa fare in Valle di Ledro con i bambini: le splendide passeggiate

Lago di Ledro barca

Una delle passeggiate da fare con i bambini in Valle di Ledro è proprio quella attorno al suo lago.

Questo splendido specchio d’acqua ha un perimetro di circa 10 chilometri e si riesce, perciò, a fare il giro completo del lago.

Il percorso è prevalentemente in pianura adatto anche alle famiglie con i bambini in passeggino.

Da questo sentiero si possono godere di scorci bellissimi, quindi, è assolutamente obbligatorio portare con sé la macchina fotografica.

Per chi, invece, è amante della storia è possibile visitare le trincee della Prima Guerra Mondiale nella frazione di Bezzecca.

Sicuramente da fare con i piccoli esploratori sono le passeggiate in mezzo al bosco verso il Gorg d’Abiss e quella alla scoperta del Lago d’Ampola.

Questa valle è una piccola oasi con uno splendido lago incastonato tra le montagne, percorsi rilassanti per le famiglie e tante attività per tutti.

In Valle di Ledro con i bambini ci siamo divertiti ad esplorare la natura e la storia, ma anche a ritagliare dei momenti di gioco.

Nuotare, camminare, giocare a palla e nel parco giochi, cose semplici, ma che ci hanno fatto stare bene in famiglia.


Potrebbe interessarti anche:

Natura sul Lago di Tenno

Lago di Tenno con i bambini: tra natura e borghi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.