Consigli di guida invernale in montagna: la nostra mini guida

Consigli di guida invernale

Diversi viaggiatori stanno organizzando una vacanza sulla neve e stanno per partire verso le località di montagna e in questo articolo, in particolare, vogliamo condividere alcuni consigli di guida invernale che pensiamo possano essere utili per non trovarci impreparati in alcune situazioni.

Abitando in Trentino ci succede spesso di viaggiare con l’auto, in inverno, anche con la neve, per questo facciamo un piccolo vademecum su come guidare in sicurezza sulle strade di montagna.

Consigli di guida invernale: gomme invernali e catene

Consigli guida invernale

Il primo consiglio di giuda invernale inizia forse dal più ovvio ma sicuramente il più importante.

Montate le gomme invernali, o anche dette antineve, sono obbligatorie in montagna (a meno che non abbiate le catene) e sono una marcia in più per la sicurezza, importante sempre ma soprattutto quando viaggiate con la famiglia.

Mettereste i sandali estivi ai vostri bambini in inverno, magari nella neve? Sicuramente no, per l’auto è la stessa cosa, le gomme invernali sono idonee a quest’uso, hanno maggiore aderenza a basse temperature e con la neve, riducono gli spazi di frenata e rendono il viaggio molto più sicuro.

Quando andate in montagna però possono non bastare e, soprattutto con abbondanti nevicate, si rendono necessarie le catene da neve.

A noi alcune volte in alta montagna con neve fresca è successo di doverle montare.

Prendetene un paio idonee alle dimensioni delle gomme e al tipo di veicolo e, prima di trovarvi a leggere le istruzioni di montaggio sotto una copiosa nevicata con temperature rigide, provate a montarle in un posto tranquillo come nel proprio garage.

Le catene vanno montate sulle ruote che hanno la trazione, la maggior parte anteriore, ma informatevi e leggete sul libretto.

Attenzione che esistono anche dei veicoli su cui non è possibile applicare le catene da neve.

Per questi veicoli però ci sono in commercio dei sistemi diversi che conferiscono comunque caratteristiche di aderenza simili, ad esempio i “ragni”.

Consigli di guida invernale: sempre calma

Guidare in montagna

Il secondo consiglio che vi diamo è sicuramente di prendervela con calma e guidare con prudenza.

Questo consiglio è valido sempre in montagna ma ancora di più con la giuda invernale.

E se in caso di neve si viaggia a bassa velocità, con le catene ancora di più.

Infatti, sono omologate in genere fino a 50 km/h.

Le temperature sono rigide e, anche se non c’è neve, potreste trovare del ghiaccio!

Meglio guidare con calma e essere sempre pronti per un’eventuale manovra di emergenza.

Non siate esuberanti, non siamo in gara e ricordate che se per caso l’auto va in “testa-coda” non è così facile riprenderne il controllo con un semplice contro sterzo come fanno vedere in alcuni video.

Controllo dell’auto

Prima di ogni viaggio bisognerebbe controllare sempre il proprio veicolo e questo vale soprattutto in inverno.

Oltre alla solita manutenzione che facciamo alla nostra auto, come ad esempio controllare la pressione degli pneumatici (anche quella della ruota di scorta) sono d’obbligo il controllo liquidi pensando alle temperature rigide che andremo a affrontare.

Liquido radiatore e liquido per lavavetri devono essere in grado di non congelare e quindi vanno aggiunti degli additivi particolari.

Inoltre, anche il gasolio può congelare, prima di avventurarvi in montagna mettete un additivo oppure fate rifornimento con il gasolio artico, molto comune nelle località montane.

Consigli di guida invernale a bordo

A bordo, non esagerate con la temperatura, soprattutto con i bambini, lo sbalzo quando si scenderà sarà elevato.

Levatevi le giacche e rimettetele prima di scendere dall’auto.

Quando levate le giacche ai piccoli, ricordatevi di regolare anche le cinture che altrimenti risulteranno troppo larghe.

Poi la mobilità nella guida con la giacca sarà molto limitata e quindi meno sicura.

In caso di maltempo e vetri appannati, usate il climatizzatore, non è solo per l’estate, anzi, disappanna tutti i vetri in pochissimo tempo.

Partenze a freddo

Le nostre auto sono spesso parcheggiate in garage, con temperature non troppo fredde, e al mattino le accendiamo e…si parte.

Quando ci troviamo però ad accendere l’auto parcheggiata per tutta la notte all’esterno con temperature sotto lo zero ci sono delle piccole accortezze da utilizzare.

La prima cosa, appena acceso il quadro, fate un colpetto di fari per “svegliare” la batteria e poi procedete con l’accensione del veicolo.

Se avete un’auto a gasolio, aspettate che si spenga la spia delle candelette di preriscaldamento, pochi secondi, ma meglio aspettare.

Una volta accesa l’auto lasciatela scaldare ma non troppo, alcuni secondi e poi potete partire, lentamente e senza accelerare troppo fino a che il motore non sarà a temperatura di regime.

Inoltre, se l’auto è stata all’esterno, è molto probabile che i vetri saranno tutti ghiacciati.

Togliete tutto il ghiaccio dai vetri e non accendete i tergicristalli perché con il ghiaccio si rovinerebbero.

In commercio esistono i comuni raschietti o anche delle bombolette che sciolgono il ghiaccio.

Non usate mai l’acqua calda, i vetri si potrebbero rompere!

Se è nevicato, togliete tutta la neve dall’auto, non solo dai vetri.

In caso di neve

Paesaggio invernale

Sicuramente la guida più impegnativa d’inverno si ha in caso di neve.

In tal caso state calmi e affrontate la guida in modo sereno, guidare con la neve è più facile a farlo che a dirlo.

Come sempre guida tranquilla e omogenea senza strattoni.

In caso di partenze in salita innanzitutto disattivate il controllo della trazione e attivate la modalità invernale se avete il cambio automatico.

In salita è normale che le ruote slittino, tenete gas e non lasciate l’acceleratore, non accelerate troppo ma neanche troppo poco.

Usate marce alte, magari partite con la seconda.

Attenzione alle discese, anche se non sembra sono peggio delle salite, se l’auto scivola fermarla è difficile, usate il freno motore e cercate di non accelerare.

Ricordatevi che le distanze di sicurezza vanno aumentate notevolmente, per fermare la macchina vi servirà molto più spazio.

State lontani soprattutto dai mezzi sgombraneve e spargi sale, sono mezzi ingombranti e con ottima aderenza sulla neve, due motivi per stare lontani non è simpatico incontrarli e figuriamoci scontrarli…

Se avete un moderno SUV, non siete al sicuro e esentati da problemi, è come se fosse un’auto normale, ricordate che l’auto più sicura che papà Roberto ha guidato sulla neve è la vecchia Panda…leggera e con ruote piccole!

Ultimo consiglio di guida invernale

Quando tornate a casa dalla vacanza pulite bene l’auto, avrete percorso strada con alta presenza di sale che fa male al veicolo.

Pulitela bene, magari con l’idro pulitrice lavate con cura soprattutto sotto le ruote.

Se avete usato anche le catene, pulitele in acqua calda e fatele asciugare all’aria.

Ci sembra di avervi dato qualche dritta, ma se ne avete altre scrivetele nei commenti qui sotto oppure scriveteci ai nostri contatti, aggiorneremo molto volentieri l’articolo.


Potrebbe interessarti anche:

Guida a sinistra

Guida a sinistra: i nostri consigli


Noleggio auto

Noleggio auto: i nostri consigli per i viaggi con i bambini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.