Siena con i bambini: cosa vedere in un giorno

Siena con i bambini

Nel cuore della Toscana, tra colline e viali di cipressi si incontra Siena, una delle città più belle che abbiamo visitato con i bambini.

Come sempre quando partiamo per vedere una città ci piace esplorare anche i suoi dintorni.

Per questo motivo oltre a Siena siamo passati a visitare l’affascinante borgo di Monteriggioni, San Gimignano con le sue torri e non ci siamo fatti mancare un giro nel territorio delle suggestive Crete Senesi.

Tra i nostri programmi c’era sicuramente quello di assaporare l’atmosfera di questa bellissima città medievale fortificata.

Siena, infatti, è una meta ideale da visitare con i bambini perché non è troppo grande e le attrazioni più significative si possono raggiungere a piedi.

Certo, per godere di ogni singola bellezza della città bisognerebbe rimanere per più giorni perché come ogni città italiana anche Siena ha una lunga lista di cose da vedere.

Le stradine del centro storico color ocra, i palazzi dalle sfumature rosse e la vivacità dei suoi quartieri non vi lasceranno di certo indifferenti.

Aggiungete, poi, alla visita a palazzi e musei, una sosta in qualche ristorantino e cantina per assaggiare qualche prodotto tipico della zona.

Siena è una città che incanta, ricca di bellezze architettoniche, con i suoi vicoli, palazzi e chiese ognuna legata da storie e tradizioni.

In questo articolo raccontiamo cosa vedere a Siena con i bambini con una mappa delle principali attrazioni e i consigli su dove dormire.

Piazza del Campo

La Piazza del Campo, situata nel cuore del centro storico, è uno dei luoghi più belli da vedere a Siena con i bambini.

Circondata da edifici storici medievali la piazza offre alcuni scorci imperdibili.

Da un lato si trova la fontana Gaia, dall’altro lato il Palazzo Pubblico con la famosa Torre del Mangia.

La piazza si caratterizza anche per la sua pavimentazione costituita da piccoli mattoni rossi che formano un enorme guscio diviso in nove parti.

La leggera pendenza, la forma a conchiglia, la fontana, gli edifici e soprattutto la combinazione di questi elementi creano un’atmosfera unica.

Tra le esperienza più belle da fare a Siena con i bambini è quella di fermarsi qualche minuto in mezzo alla piazza per osservare i suoi colori e sentirne i rumori.

Piazza del Campo è famosa in tutto il mondo anche per la celebrazione del Palio, una festa di origine medievale che si svolge due volte l’anno il 2 luglio e il 16 agosto.

Passeggiare tra i quartieri di Siena con i bambini

Da Piazza del Campo partono diversi vicoletti che si diramano lungo i quartieri storici della città.

I quartieri sono 17 così come il numero delle contrade.

Ogni quartiere ha un confine ben definito all’interno delle mura cittadine ognuno ha un proprio stemma e anche una sua organizzazione.

Se si cammina per la città di Siena sarà divertente riconoscere con i bambini gli stemmi delle contrade che si trovano un po’ ovunque: su drappi, muri, porte.

Inoltre, se si vuole conoscere qualcosa in più sulla storia di ogni singola contrada, è possibile visitare i musei delle contrade (a questo link qualche info in più).

Il Duomo di Siena

Il Duomo o Cattedrale di Santa Maria Assunta è un altro dei luoghi imperdibili da visitare a Siena con i bambini.

I colori della cattedrale sono magnifici costruita, infatti, da marmo bianco e verde scuro.

Sicuramente si tratta di una delle più maestose cattedrali di tutta la Toscana composta da decorazioni raffinate e cappelle laterali.

Ci sono anche diverse opere da ammirare all’interno che portano la firma di Donatello, Pisano e Michelangelo.

Proprio di fronte al Duomo si trova Santa Maria alla Scala, uno dei primi ospedali antichi d’Europa che accoglieva i pellegrini di passaggio a Siena.

In questo edificio si trova anche il Museo d’Arte per bambini, che attraverso laboratori e attività suddivide per aree tematiche, si propone di avvicinare i piccoli all’arte.

Dove dormire a Siena con i bambini

A Siena si trovano diverse sistemazioni dove poter dormire con i bambini sia nel centro storico che nelle zone limitrofe.

Se avete raggiunto la città in macchina e volete abbinare la visita di Siena ad altri borghi o magari partire anche per l’esplorazione del territorio delle Crete Senesi, vi consigliamo di alloggiare in un agriturismo alle porte della città.

Noi abbiamo dormito al “Podere della Strega”, un B&B a soli 3 km dal centro di Siena.

Si tratta, in particolare, di uno splendido podere che risale al XVIII secolo restaurato ed arredato nei minimi dettagli.

E’ un luogo immerso nel verde della campagna toscana, posto su una collina da dove si gode di una splendida vista di Siena.

Dalla bella piscina a sfioro si possono vedere i profili dei palazzi della città del Palio e al tramonto lo spettacolo è ancora più suggestivo.

Dopo una giornata alla scoperta di Siena e i suoi dintorni, fare un tuffo in piscina è stata una vera gioia per i nostri bambini.

Al Podere della Strega viene servita la colazione in piena campagna all’ombra di vigneti e circondati da piante e fiori.

Nella struttura, inoltre, non c’è alcun problema per parcheggiare l’auto perché è disponibile un grande spazio introno al podere.

Informazioni utili per visitare Siena con i bambini

Se come noi siete arrivati a Siena per visitare la città e i suoi dintorni con l’auto, sappiate che è necessario conoscere bene dove poter parcheggiare.

Infatti, la città è completamente chiusa al traffico.

Non è possibile entrare in centro con la macchina, ma però si trovano diversi parcheggi alle porte della città.

Noi abbiamo lasciato l’auto al Parcheggio San Francesco.

E’ un posto molto comodo perché una volta parcheggiato, dopo pochi passi, si raggiungono le scale mobili che portano direttamente nel centro storico.

Visto che le scale mobili non si possono fare con il passeggino, vi consigliamo di chiuderlo e tenere in braccio il vostro piccolo.

La città del Palio è anche posta su una collina, questo la rende particolarmente magica, però bisogna sapere che si incontrano diversi saliscendi che possono creare qualche difficoltà se la visitate con i passeggini.

Noi, con Nik, di 3 anni, abbiamo usato il passeggino e vi possiamo dire che si riescono ad “aggirare” le le gradinate più ripide, basta intrufolarsi per qualche viale e si trova sempre un percorso alternativo.

L’ideale, però, se esplorate Siena con i bambini piccoli, è utilizzare un marsupio.

Tenete conto anche che Siena è una grande ZTL e che i bambini possono passeggiare, ma soprattutto possono scatenarsi con qualche corsa a Piazza del Campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy impostazioni tracciamento pubblicità