Petros il pellicano di Mykonos: la sua storia

Petros il pellicano di Mykonos

In tanti viaggi fatti abbiamo conosciuto molte persone e tante storie legate al territorio, ma, quella che vi raccontiamo oggi riguarda una magnifica isola nelle Cicladi e la storia del suo abitante con le ali: Petros il pellicano di Mykonos!

Quando siamo arrivati a Mykonos, nelle Isole Cicladi, al porto, abbiamo notato un magnifico pellicano che gironzolava tranquillo per le vie della città.

Inizialmente non sapevamo di aver incontrato un VIP.

Poi, però, ci hanno raccontato chi era quel pellicano, la sua storia e quello che rappresenta per gli isolani.

Partiamo subito con il dire che il Petros che abbiamo conosciuto noi non era proprio l’originale ma il suo sostituto.

La storia di Petros il pellicano di Mykonos

Mykonos

Per capire la storia di come Petros arrivò a stabilirsi sull’isola di Mykonos bisogna fare un salto nel tempo ed andare al 1954.

Si narra che Petros, durante la migrazione verso i climi miti del Nilo, con i suoi amici pellicani incontrò una brutta tempesta e cadde sfinito sulla spiaggia dell’isola di Mykonos.

Lo vide il capitano Charitopoulos che decise di portarlo con sé e prendersene cura.

Dopo un po’ il pellicano Petros guarì e, invece di spiccare il volo ed andarsene, decise di rimanere a vivere a Mykonos.

Gli abitanti di Mykonos associarono il pellicano come simbolo della fortuna e, infatti, da quel giorno si narra che il turismo fiorì sull’isola e, tutti gli isolani, pensarono che fosse stato il caro pellicano.

Quindi, divenne l’amico di tutti e tutti se ne presero cura.

Purtroppo però nel 1986 passò a miglior vita.

Non siamo riusciti a farci dire cosa sia successo esattamente, certo è che arrivò ad un’età avanzata per essere un pellicano.

L’arrivo del nuovo Petros con Irene e Nikos

Successivamente questa incredibile storia giunse fino a Jackie Kennedy – Onassis che decise di regalare a Mykonos un nuovo pellicano.

Il pellicano venne chiamato Petros, probabilmente il Petros che abbiamo conosciuto noi!

A dire la verità, dopo la scomparsa di Petros, arrivarono sull’isola anche altri due esemplari, Irene e Nikos.

Questi fecero compagnia agli abitanti di Mykonos ed ai turisti assieme a Petros.

Vedere Petros, o i suoi amici, non è difficile e anche lui ormai sa di essere una celebrità con tutti che vogliono immortalare la loro presenza sull’isola con una bella foto.

Questa storia ci è piaciuta talmente tanto che abbiamo voluto raccontarla in questo articolo, dopo aver sentito alcune vicende narrate da alcuni abitanti.

Un’isola che, anche se considerata da molti come patria del divertimento (e in parte lo è), sorprende per i suoi magnifici panorami e il mare splendido.

E se da una parte troviamo spiagge affollate e moderne, come Paradise e Superparadise, dall’altra ci sono spiagge incontaminate con un mare cristallino che solo la Grecia sa regalare e una pace surreale.

Se volete conoscere Petros e la sua isola quindi basta prenotare un volo (e qui spieghiamo come trovare le offerte migliori) e una sistemazione sull’isola e partire per una delle più famose isole della Grecia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy impostazioni tracciamento pubblicità