San Pietroburgo con bambini: cosa vedere e fare

Palazzo d'Inverno a San Pietroburgo

Durante il nostro viaggio in Russia dopo aver visitato la capitale Mosca abbiamo raggiunto con il treno l’elegante citta di San Pietroburgo con i bambini.

La seconda città russa chiamata anche “la Venezia del Nord” è costellata da incantevoli palazzi e tanti piccoli canali.

Infatti, San Pietroburgo è attraversata dal fiume Neva, il cui delta forma un gruppo di isole.

La città fondata nel 1703 da Pietro Il Grande, come simbolo di confronto culturale e ponte con l’Europa, non ha nulla da invidiare a capitali come ad esempio Londra, Vienna e Parigi.

San Pietroburgo con i bambini: cosa vedere in città

San Pietroburgo con i bambini

Abbiamo dedicato 5 giorni per l’esplorazione di San Pietroburgo con i bambini dopo aver visitato Mosca.

I nostri piccoli all’epoca del viaggio avevano uno 6 anni e l’altro quasi 3 anni.

Contrariamente a quello che si pensa San Pietroburgo si è dimostrata una destinazione adatta alle famiglie.

Una città con i suoi meravigliosi palazzi, piena di colori, pulita, dove è possibile passeggiare in sicurezza lungo i suoi bellissimi canali.

Ogni giorno illustravamo ai bambini cosa andavamo a vedere, con parole semplici cercavamo anche di raccontare la storia dei luoghi e qualche particolarità.

Possiamo dire che è stata la “carta vincente”, i bimbi hanno guardato la città con meraviglia e stupore e mamma e papà hanno apprezzato la cultura raffinata ed elegante di San Pietroburgo.

In questo articolo scopriamo cosa vedere a San Pietroburgo con i bambini e qualche consiglio per poter organizzare un viaggio in questa splendida città.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

Appena lasciate le valigie in hotel, con una passeggiata di circa 20 minuti, la nostra prima tappa è stata la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato.

Situata sulla riva del canale Griboedov questa splendida cattedrale è probabilmente uno dei luoghi più popolari da vedere a San Pietroburgo.

L’esterno della chiesa è meraviglioso, visto che ha cinque cupole colorate a forma di cipolla che ricordano molto la cattedrale di San Basilio a Mosca.

Inoltre, il suo interno è ancora più spettacolare poiché ha una delle più grandi collezioni di mosaici in Europa.

Non sarà difficile farvi seguire dai bambini perché anche loro rimarranno stupiti dai colori e da luccichi di questa chiesa.

Attorno alla cattedrale ci sono delle bancarelle dove si trovano divertenti e bei souvenir come ad esempio le splendide matrioske russe.

Prospettiva Nevskij

Non si può andare a San Pietroburgo con i bambini senza passeggiare lungo la via dello shopping più importante della città: Prospettiva Nevskij.

E’ un grande viale lungo ben quattro chilometri e mezzo pieno di caffè, ristoranti, negozi, musei e librerie.

Vi consigliamo di entrare nella Singer House, chiamata anche la “Casa dei libri”, un edificio storico in stile liberty, un tempo fabbrica delle famose macchine da cucire.

Mentre ora è un luogo di ritrovo per gli amanti della cultura, vi si trova, infatti, la libreria più elegante di San Pietroburgo, con una sezione dedicata anche ai bambini e ragazzi.

Da questo edificio, poi, si possono godere delle sorprendenti vedute della cattedrale di Kazan posta proprio di fronte.

La struttura della cattedrale ricorda un po’ la Basilica di San Pietro a Roma.

Al suo interno ospita la famosa Vergine di Kazan, l’icona religiosa più venerata della Russia.

Piazza del Palazzo e Museo dell’Hermitage

Se a Mosca la piazza principale è quella Rossa, a San Pietroburgo, invece, è Piazza del Palazzo.

Si rimane subito incantati da questa piazza talmente bella con i suoi palazzi raffinati e le geometrie perfette.

La Piazza del Palazzo è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e ospita edifici importanti come il Palazzo d’Inverno con la sua splendida facciata verde, sede dell’Hermitage e il Palazzo dello Stato Maggiore, una costruzione color ocra a forma di arco al cui centro si trova un doppio arco trionfale coronato da un carro romano.

Al centro della piazza si trova anche la sontuosa Colonna di Alessandro.

L’Hermitage è il museo più importante da vedere a San Pietroburgo e uno dei più famosi al mondo in quanto possiede una delle più grandi gallerie d’arte del mondo.

Se volete visitarlo con i bambini vi consigliamo di prenotare già il biglietto on line dall’Italia e dedicare la visita ad una sola area del museo.

Da Piazza Palazzo, poi, partono diverse escursioni e visite guidate che permettono di esplorare San Pietroburgo e conoscere ogni particolare di questa bella città.

Fortezza di Pietro e Paolo

Dal Museo dell’Hermitage si arriva ad un altro dei più importanti monumenti di San Pietroburgo da visitare anche con i bambini.

La Fortezza di Pietro e Paolo si trova nell’isola di Zayachy, che significa isola dei conigli.

Per questo motivo, all’interno del complesso, si trovano diverse sculture che rappresentano conigli, i nostri bambini si sono diverti a cercarle durante la visita.

Questa cittadella fortificata si trova lungo un lato del fiume Neva ed è luogo molto importante poiché è il punto esatto in cui fu fondata la città nel 1703.

Oltre alla cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, dove sono sepolti diversi zar e le loro famiglie, si trova una vecchia prigione e il Museo dello spazio e della tecnologia missilistica.

Proprio all’uscita della fortezza c’è anche una bella spiaggetta di sabbia dove potersi fermare a giocare con i bambini e guardare i battelli che navigano sulla Neva.

Incrociatore Aurora e passeggiata lungo al Neva

A poco più di 10 minuti a piedi dalla fortezza, attraccata sul fiume Neva, si trova il maestoso incrociatore Aurora.

E’ una nave storica che ha vissuto dei ruoli importanti per la Russia, da qui, infatti, venne sparato il primo colpo di cannone che fu il segnale d’inizio della Rivoluzione russa del 1917.

La nave è stata completamente restaurata e attualmente ospita il Museo di Storia Militare della Russia.

Si può anche salire sul ponte e passeggiare per fare un salto indietro nel tempo e nella storia.

E’ un vero e proprio museo galleggiante, un’attrazione molto particolare da vedere a San Pietroburgo con i bambini.

Inoltre, la passeggiata per raggiungere l’incrociatore è tutta lungo il fiume Neva.

Si possono ammirare delle splendide vedute, anche del Palazzo d’Inverno che si trova sulla sponda opposta del fiume.

Moschea di San Pietroburgo

Moschea di San Pietroburgo

Sempre nei pressi della Fortezza di Pietro e Paolo, con una piccola deviazione, resterete stupiti dai colori della moschea di San Pietroburgo.

La moschea ha un aspetto imponente, ma con i suoi mosaici dai toni dal blu al verde, il suo alto minareto e la grande cupola regala un aspetto mistico alla città.

Vale la pena visitare anche l’interno, l’ingresso è gratuito.

Solitamente la mosche di San Pietroburgo non viene inserita negli itinerari ma, secondo noi la sua visita è una bella esperienza con i bambini per fargli capire l’esistenza di altre culture.

Cattedrale di Sant’Isacco

Cattedrale di sant Isacco

Se avete ancora voglia di gironzolare per San Pietroburgo con i bambini in centro ci sono diversi palazzi e anche parchi per far giocare i piccoli esploratori e rilassarsi un po’.

Molti spazi verdi della città sono abbelliti da fontane e sono presenti anche dei chioschi dove poter assaggiare qualche street food.

Durante una delle nostre passeggiate abbiamo visto l’imponente Cattedrale di Sant’Isacco.

Quello che colpisce è l’enorme cupola dorata si dice, infatti, che sia la più grande al mondo.

Molto caratteristico è anche il suo colonnato e la sua terrazza panoramica.

Tenete presente, però, che per salire sul belvedere bisogna fare ben 262 gradini e con i bambini non ve lo consigliamo.

Palazzo di Peterhof: i dintorni di San Pietroburgo

A circa 30 chilometri a ovest di San Pietroburgo un’escursione che vi consigliamo di fare con i bambini è quella al Palazzo di Peterhof.

Si tratta di un insieme di palazzi e meravigliosi giardini, che vengono chiamati anche la “Versailles russa” che si estendono fino al golfo di Finlandia.

Sicuramente da non perdere sono i suoi giardini pieni di fontane, fiori, sculture e angoli deliziosi.

I giardini sono divisi in due zone, una superiore gratuita e una inferiore molto più spettacolare e ha diversi palazzi, edifici, nonché il complesso della Grande Cascata composta da 64 diverse fontane e più di 200 statue in bronzo dorato.

Ogni giorno, in estate, si svolgono degli splendidi giochi d’acqua.

Per arrivare a Peterhof abbiamo scelto un taxi diretto con l’applicazione “Uber Russia” molto comodo soprattutto se si viaggia in famiglia e con il passeggino.

Inoltre, per evitare le file di visitatori abbiamo deciso di esplorare questo complesso di lunedì quando il Palazzo è chiuso e concentrare a nostra visita ai giardini.

Con i bambini, infatti, è stato bellissimo passeggiare tra i sentieri e ammirare le fontane dalle diverse forme e dai bellissimi giochi d’acqua.

Tra le siepi e gli alberi dei giardini, poi, è possibile vedere degli scoiattoli talmente docili da lasciarsi toccare.

Sia Tommy che Nik si sono divertiti a rincorrerli tra i prati, felici di aver fatto amicizia con questi simpatici scoiattolini.

Informazioni utili per un viaggio a San Pietroburgo con i bambini

Il primo consiglio che vogliamo dare se il vostro desiderio è quello di vedere la Russia con i bambini è di combinare il viaggio con la visita sia di Mosca che di San Pietroburgo.

Sono due città che vi stupiranno entrambe, che si possono visitare assieme alla famiglia.

Le due città, poi, sono collegate da treni super veloci che collegano Mosca e San Pietroburgo in circa quattro ore, a questo link vi parliamo di come prenotare il treno.

I treni sono puliti e spaziosi e ai bambini viene anche consegnato un piccolo kit di viaggio con una merendina e dei giochini.

A questo articolo poi abbiamo parlato su come spostarsi in Russia con i bambini sia a San Pietroburgo che a Mosca.

Bisogna sapere che per entrare in Russia, oltre che al passaporto con validità residua di almeno sei mesi, è necessario il visto.

Può sembrare una pratica complessa, ma vi assicuriamo che se richiesto per tempo è possibile presentare la documentazioni in autonomia e senza spendere troppo.

In questo articolo vi spieghiamo come abbiamo fatto noi a richiedere il visto.

Per quanto riguarda, invece, i voli ci sono diverse compagnie aeree che gestiscono la tratta dalle principali città italiane verso Mosca e San Pietroburgo.

Anche qui, l’importante è prendersi per tempo e prenotare in anticipo il volo.

A questo link spieghiamo come trovare le migliori offerte per i voli.

La moneta accettata in Russia, invece, è il rublo.

Vi consigliamo prima di partire di cambiare l’euro in rubli presso una banca per avere subito disponibilità di contanti.

In Russia, poi, ci sono diversi uffici di cambio che applicano delle buone commissioni.

Inoltre, un altro aspetto da tenere in considerazione è la lingua.

A Mosca e a San Pietroburgo, ovviamente, si parla il russo e viene utilizzato il sistema di scrittura con alfabeto cirillico.

Mentre a San Pietroburgo le indicazioni spesso sono presenti anche in inglese, a Mosca è più difficile.

Ma vi assicuriamo che vi basterà poco per abituarvi ai simboli cirillici noi, ad esempio, abbiamo trovato tutte le attrazioni e le fermate delle metropolitane.

A questo punto non vi resta che partire, se la Russia vi ha affascinato possiamo dire che è un Paese che si può tranquillamente visitare con i bambini, sia Mosca che San Pietroburgo sono splendide.

Ognuna delle due città ha una propria personalità: maestosa e fiera Mosca, mentre più elegante e moderna San Pietroburgo.

Per questo motivo vi consigliamo di abbinare la visita di San Pietroburgo a quella di Mosca resterete particolarmente stupiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy impostazioni tracciamento pubblicità